SE UNO VUOLE ESSERE IL PRIMO SIA IL SERVO DI TUTTI

 

gesu_e_i_bambini.jpg Dal vangelo secondo Marco 9,30-37
In quel tempo, Gesù e
i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo.
Giunsero a Cafàrnào. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada infatti avevano discusso tra loro chi fosse il più grande. Sedutosi, chiamò
i Dodici e disse loro: «Se uno vuole essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servitore di tutti».
E, preso un bambino, lo pose in mezzo a loro e, abbracciandolo, disse loro: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato».

 

 

SAL.54(53) Cei.pptx

Preghiera

O Dio, Padre di tutti gli uomini, tu vuoi che gli ultimi siano i primi e fai di un fanciullo la misura del tuo regno; donaci la sapienza che viene dall’alto, perché accogliamo la parola del tuo Figlio e comprendiamo che davanti a te il più grande è colui che serve. AMEN!

BUONA DOMENICA

 

 

SE UNO VUOLE ESSERE IL PRIMO SIA IL SERVO DI TUTTIultima modifica: 2012-09-22T23:22:00+00:00da caterinafsp
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “SE UNO VUOLE ESSERE IL PRIMO SIA IL SERVO DI TUTTI

Lascia un commento