Non “un bimbo che nasce”…Non “una grotta”…

SI, è UN GRIDO CHE ARRIVA dal CENTRAFRICA, LEGGILO CON GLI OCCHI E ASCOLTALO CON IL CUORE

$T2eC16N,!ykE9s7tvVYDBQ6-BP6Im!~~60_35

NOEL 2013
Quale Natale???
Non “un bimbo che nasce”
Ma “un giovane ucciso”
Non “una grotta”
Ma “una strada in terra battuta”
Non “un bimbo nella mangiatoia”
Ma “un giovane ucciso sulla strada”
Non “genitori che amano e pastori che adorano”
Ma “odiato, ucciso da non si sa chi e abbandonato”
QUESTO E’ IL NATALE CHE HO VISSUTO QUESTA MATTINA.

Dopo aver pregato nella cappella che abbiamo nel cortile, alle ore
6h40 ho preso la macchina per andare celebrare la messa alla
cattedrale, che dista un km. Dopo aver percosso circa 500 metri mi
trovo sul ciglio della strada un “cadavere”. Si tratta di un giovane,
forse di 17 anni; giace cadavere con il cranio tagliato da un colpo di
machette (coltello lungo). Abbandonato. Da sapere che la strada gira
attorno alle mura del palazzo presidenziale. L’immagine mi rimane
fissa davanti ai miei occhi e mi chiedo continuamente: PARCHE? PERCHE
SIGNORE?
Arrivato alla cattedrale, telefono alla Dott. Patrizia affinché
informi la Croce Rossa e vengano ricuperare il corpo del giovane.
Mi risponde: “Padre, ho lavorato tutta notte e non ce la faccio più.
Non ho più nessuna medicina e nessuno ci viene in aiuto. Ora chiudo
l’ospedaletto, perché non ce la faccio più. Non ti preoccupare, faro’
quanto mi chiedi affinché vengano ricuperare il corpo del giovanbe
malcapitato. Qui tutti scappano e si sentono spari a non finire!!!!
Arrivederci padre”.
Che dire?
Con quell’immagine e con queste parole ho cercato di celebrare
l’eucarestia di NATALE.
Carissimi, non è possibile, non è possibile.
Ora sono tornato a casa, ma ho fatto un altro percorso, più lungo, per
non rivedere quel “fratello”, se la Croce Rossa non fosse venuta nel
frattempo a ricuperarlo.

Vi lascio con queste parole e con la fiducia che il tutto finisca
quanto prima. Solo Lui puo’ fare qualcosa…..

p. giorgio

Non “un bimbo che nasce”…Non “una grotta”…ultima modifica: 2013-12-25T14:48:26+01:00da caterinafsp
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento